Arte al femminile (248)

Ada Van Der Schalk nasce a Milano nel 1883 da genitori olandesi: il padre è il Console Generale d’Olanda a Milano. Dopo l’infanzia a Milano studia pittura a Monaco di Baviera, a Parigi e in Olanda. In Italia si trasferisce dopo il 1908, prima a Milano, poi a Como e infine a Varese.

Varese-360x278.jpg

Partecipa attivamente alle iniziative espositive locali, ma è presente anche alle collettive organizzate dalla Promotrice di Torino, alla Permanente di Milano, all’Accademia di Brera. Il culmine della carriera lo raggiunge esponendo alla Permanente di Milano per la prima mostra del Novecento Italiano, ordinata da Margherita Sarfatti, scrittrice e critica d’arte, nota per la sua relazione con Mussolini.

Sue opere sono conservate alla Galleria d’Arte Moderna di Milano, a Palazzo Pitti a Firenze e al Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Varese.

Muore a Varese nel 1957, a 74 anni.

I suoi ritratti hanno un che di malinconico, con personaggi come “sospesi”, in attesa.

74e3d4b2fc3bd3a63af72b24cb258661.jpg

450bcb642b31f84b4c79e7fd66ddc3b9.jpg

1cb87f77ec8fc3b0e310eea97c757759.jpg

4a00a3213db5d4ef11661b05f7b6de85.jpg

Annunci

4 pensieri su “Arte al femminile (248)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...