Arte al femminile (218)

17_g.jpgSofia Cacherano di Bricherasio nasce a Torino nel 1867 dal cavaliere Luigi Cacherano di Bricherasio e dalla marchesa Teresa Massel di Caresana. La sua è una delle più importanti famiglie piemontesi. Studia privatamente e si dedica alla pittura come allieva di Lorenzo Delleani. L’influenza del maestro appare evidente in tavolette di soggetto agreste, con stesura a impasto, in cui appare un’influenza dell’impressionismo. La sua casa di Torino diventa un importante centro artistico culturale. Luogo d’incontro di artisti è anche il castello di Mirandolo, presso Pinerolo, in cui si ritrovano esponenti del cosiddetto “dilettantismo aristocratico”.

castello-di-miradolo4.jpg

Si reca a Roma, in Francia, nei Paesi Bassi e da questi viaggi trae i soggetti per le opere che invia alle mostre di Torino (1890), di Milano (1894) e di Venezia (1895-1897). Viene selezionata tra i pittori piemontesi per la prima edizione della Biennale di Venezia. Donna vivace e generosa si fa promotrice di numerose opere di filantropia. Fa costruire la Cappella Bricherasio di Fubine (Al) e un asilo infantile.

cappella.jpg

Muore a San Secondo di Pinerolo nel 1950 a 83 anni.

Fubine-lapide_Sofia_di_Bricherasio-IMG_3395.JPG

Una mostra in suo onore è stata fatta a Bricherasio nel settembre 2015.

cacherana_di_bricherasio_sofia-paesaggio_3_6_1887~OMcfa300~10578_20020325_A77B_117.jpg

sofia-cacherano-di-bricherasio-ruderi-nella-pianura.jpg

cacherano_di_bricherasio_sofia-paesaggio~OM978300~10578_20071022_99_220.jpg

bf25e6ed2f0f030c7d7671b5da869a59_orig.jpg

 

 

Annunci

4 pensieri su “Arte al femminile (218)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...