Storie particolari…

71Z5Cg+v97L.jpg

p0093wn3_640_360.jpg

Le nonne è un libro con tre racconti, quasi romanzi brevi, raccolti sotto il titolo del primo. Con efficacia e uno stile impareggiabile l’autrice tratta argomenti delicati. Il primo racconto ha come tema l’amicizia tra due donne, che sin dall’infanzia condividono tutto, in una vita quasi simbiotica: belle, intraprendenti, piene di vita, diventano mogli e madri, mantenendo inalterato un rapporto esclusivo. Vivono contemporaneamente la condizione di amanti ciascuna del figlio adolescente dell’altra, pretendendo poi che questi, diventando adulti, abbiano una vita familiare normale, ma ciò non può avvenire senza sofferenza… Nel secondo racconto la protagonista è Victoria, rimasta orfana di entrambi i genitori in tenera età. Sperimenta su di sé le difficolta di una ragazza di colore, che cerca disperatamente una propria indipendenza, che vorrebbe studiare e avere una casa per sé, mentre la situazione socio-economica è costantemente sfavorevole. Diventata una bellissima giovane, ha una breve relazione con un ragazzo bianco, di ricca famiglia. Rimane incinta, ma decide di provvedere da sola alla bimba, Mary. Si sposa poi con un musicista di colore, da cui ha un figlio e che la lascia presto vedova. Decide a questo punto di rivolgersi alla famiglia del ragazzo bianco, per essere aiutata. La piccola Mary viene accolta con diffidenza all’inizio poi con entusiasmo dalla famiglia, ma Victoria si rende conto che per il bene della figlia deve rinunciare a lei… Nell’ultimo racconto si seguono le vicende di un ragazzo inglese, che si trova coinvolto nella seconda guerra mondiale e con il suo plotone combatte in Sud Africa. Qui ha una breve e intensa relazione con una donna, che non rivedrà più, ma che ricorderà per sempre, soprattutto quando saprà che questa ha avuto da lui un figlio.

Gli ambienti sono descritti in modo accurato, così come i personaggi e le loro vicende. L’atmosfera del primo racconto è all’inizio fresca e spensierata, diventando poi più intensa e angosciata nella seconda parte. Il rapporto morboso viene raccontato in modo lineare, discreto, quasi “freddo”. Nel secondo si sottolineano le differenze di ceto evidenti in ogni tempo e sono soprattutto i pensieri e i sentimenti di Victoria ad essere esplorati. Nell’ultimo emerge chiarissima la difficile vita dei soldati in guerra, in particolare sulle navi, con un realismo accurato. Ben delineata è l’insoddisfazione del protagonista, convinto di avere fatto solo scelte sbagliate nella propria vita.

Doris Lessing (1919-2013) è nata a Kermanshah, in Iran, e ha vissuto fino a trent’anni in Zimbabwe (allora Rhodesia). Nel 1949 si è definitivamente trasferita in Inghilterra. Feltrinelli ha pubblicato molti suoi romanzi: L’abitudine di amare (1959), Il taccuino d’oro (1964), Il diario di Jane Somers (1986), La brava terrorista (1987), Se gioventù sapesse (1988), Il quinto figlio (1988), Racconti africani (1989), L’altra donna (1991), Martha Quest (1991), Un matrimonio per bene (1992), Racconti londinesi (1993), Echi della tempesta (1994), Sorriso africano. Quattro visite nello Zimbabwe (1994), Amare, ancora (1996), i primi due volumi della sua autobiografia, Sotto la pelle (1997) e Camminando nell’ombra (1999), Ben nel mondo (2000), Il sogno più dolce (2002), Le nonne (2004), Gatti molto speciali (2008), Alfred e Emily (2008) e, nella collana digitale Zoom, Passerotti (2011). In Italia sono stati inoltre pubblicati i romanzi fantastici Pianeta 8 (Lucarini, 1989), Discesa all’inferno (Tropea, 1996; Fanucci, 2009), Mara e Dann (Fanucci, 2004), La storia del generale Dann, della figlia di Mara, di Griot e del cane delle nevi (Fanucci, 2005), Una comunità perduta (Fanucci, 2008), Un luogo senza tempo (Fanucci, 2008) e Un pacifico matrimonio (Fanucci, 2009).  Ha vinto il premio internazionale Grinzane Cavour “Una vita per la letteratura” nel 2001 e il premio Nobel per la letteratura nel 2007.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...