Racconti pieni di fascino…

AliceMunro_MobiliDiFamiglia.jpg 253468285247966633_6ndtsv9m_f.jpg

Mobili di famiglia è una raccolta di 24 racconti composti da Alice Munro dal 1995 al 2014. Le storie sono varie, con personaggi complessi che, partendo da un contesto sociale e geografico specifico, hanno tratti di intensa umanità e costituiscono prototipi di tipi umani. Le vicende dei vari personaggi si svolgono su sfondi di paesaggi e ambienti sapientemente descritti, che corrispondono alle emozioni, alle tensioni, ai sentimenti e alle azioni che via via si dipanano, senza conclusioni precise, perché alla fine tutto è come sospeso, lasciando possibilità di finali che ognuno può immaginare. In alcuni racconti la Munro s’ispira alla propria vita o a quella dei suoi famigliari, traendo da queste esperienze tratti comuni alla vita di tanti.

“Sono storie che parlano di vita, una vita che può riguardare tutti, perché tutti possiamo essere vittime di scherzi, di malattie, di un passato che non riusciamo a dimenticare o che sparisce dalla nostra mente senza che possiamo far nulla per evitarlo. Tutti almeno una volta ci siamo ribellati, abbiamo osato, abbiamo compiuto un gesto, che sia una fuga o un semplice, banalissimo bacio, senza sapere dove ci avrebbe portato e se davvero avrebbe cambiato qualcosa. Tutti amiamo e abbiamo amato….”

Si legge a un certo punto “Non pensai alla storia che avrei scritto su Alfrida – non a quella in particolare – ma al lavoro a cui volevo dedicarmi, più simile a una mano che acciuffi qualcosa nell’aria che alla costruzione di storie. Le grida della folla mi arrivavano come un violento battito cardiaco, pieno di sofferenza. Solenni, splendide onde sonore con il loro remoto consenso e il loro lamento quasi sovrumano. Era questo che volevo, questo su cui pensavo di dovermi concentrare; così volevo la vita.”

“Ognuno sa come funziona una casa, come essa delimita lo spazio e crea collegamenti tra uno spazio chiuso e l’altro e fa vedere in modo nuovo quello che c’è fuori. Questo è il modo meno approssimativo che possiedo per spiegare come funziona una storia per me, e come vorrei che le mie storie funzionassero per gli altri.” (Alice Munro)

Una lettura affascinante!!

Alice Munro, premio Nobel per la letteratura 2013, è la più importante autrice canadese contemporanea. È cresciuta a Wingham, Ontario. Ha pubblicato numerose raccolte di racconti e un romanzo. Fra i molti premi letterari ricevuti, per tre volte il Governor General’s Literary Award, il National Book Critics Circle Award, l’O. Henry Award e il Man Booker International Prize. I suoi racconti appaiono regolarmente sulle più prestigiose riviste letterarie. Con Einaudi ha pubblicato Il sogno di mia madre (2001), Nemico, amico, amante… (2003), In fuga (2004), Il percorso dell’amore (2005), La vista da Castle Rock (2007 e 2009), Segreti svelati (2008), Le lune di Giove (2008), Troppa felicità (2011), Chi ti credi di essere? (2012), Danza delle ombre felici (2013), Uscirne vivi (2014) e Lasciarsi andare (2014).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...