Arte al femminile (186)

Le figlie di Ernesta Legnani Bisi (v.n.185) hanno la stessa passione per l’arte e lo stesso impegno politico della madre.

Antonietta Bisi nasce a Milano nel 1813. All’inizio si accosta alla pittura sotto la guida del padre prima di iscriversi a Brera, dove è allieva di F. Hayez. Ritrattista apprezzata dall’aristocrazia milanese realizza anche dipinti legati a tematiche risorgimentali (Enrico Dandolo, Emilio Dandolo, Milano, Museo del Risorgimento). Muore a Milano nel 1866.

Ernestina Bisi -  Emilio Morosini in divisa da bersagliere.jpg

ICCD3302723_S0210217.jpg

big_Bisi_Duomo_5.jpg

Fulvia Bisi nasce a Milano nel 1818. Anche lei svolge il suo apprendistato presso il padre, del quale inizialmente ripropone modi e soggetti. Nel 1842 esordisce all’Esposizione di Belle Arti dell’Accademia di Brera, partecipando con assiduità alle successive edizioni, sino al 1859. Nel 1845 ottiene a Brera un importante premio. Si afferma sulla scena artistica milanese come erede della tradizione romantica lombarda. La famiglia frequenta personalità del tempo, quali Carlo Cattaneo e Francesco Hayez. Di Fulvia va ricordato l’interessante dipinto Convegno in casa Branca (salotto d’incontro delle maggiori personalità musicali di Milano o di passaggio dalla metropoli) in cui si vedono: Donizetti seduto al pianoforte con Rossini che batte il tempo e Cirilla Branca che canta alla presenza di Liszt e altri interessanti personaggi. Fulvia avvia un’intensa attività espositiva ed è presente alle principali manifestazioni a Torino, Parma e Firenze, all’esposizione nazionale di Milano del 1881 e di Venezia del 1887, con notevole successo di mercato. Si differenzia sempre più dallo stile paterno, realizzando un vasto repertorio di scorci e paesaggi lombardi e ticinesi. Con il tempo raggiunge uno stile molto personale, vibrante, con brevi pennellate e una particolare sensibilità per le atmosfere e le luci dei paesaggi. Nota paesista, le sue tele sono per molti anni una caratteristica delle esposizioni lombarde. Lavora sino a tardissima età senza perdere nulla della freschezza della sua arte. Un suo paesaggio, di proprietà dell’Accademia di Brera, è esposto a Milano nel 1900 alla Mostra dell’Ottocento Lombardo.

Muore a Milano a 93 anni nel 1911.

Un dipinto rievocativo intitolato “Torquato Tasso e Sant’Onofrio” si trova nella Sala Tassiana della Civica Biblioteca “Angelo Mai” di Bergamo.

fulvia-bisi-lago-di-pusiano.jpg

220px-Artgate_Fondazione_Cariplo_-_Bisi_Fulvia_(attribuito_a)_-_Paesaggio_lombardo.jpg fulvia-bisi-resegone.jpg fulvia-bisi-villa-sul-lago.jpg b4c284ae7a49e0091f52dae4050393a8.jpg bisi_fulvia-lago_di_valmadrera~OMcb2300~10535_20091125_57_82.jpg  Fulvia_Bisi_Landschaft_am_Luganersee.jpg 7614942488_706f87d657_b.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...