Arte al femminile (182)

Nell’Ottocento gli Stati Uniti offrono molte più opportunità alle donne artiste di quanto permettano gli stati europei, anche se permangono parecchi pregiudizi sociali, che ostacolano la loro professionalità.

images-1.jpg   H0011-L45562470.jpgfarr_ellen_frances_burpee.jpg 111665122_1400761642.jpg

Ellen Frances Burpee Farr nasce nel 1840 a New Hampton, maggiore dei 4 figli di Augustus Burpee e Sarah Robinson. La sua è un’antica famiglia del New England, i cui membri hanno combattuto durante la rivoluzione americana e il padre personalità eminente della città. Studia presso l’Istituto New Hampton e la Thetford Academy. L’Accademia Thetford, fondata nel 1819, fin dall’inizio accetta giovani di ambo i sessi, anche se lo scopo dell’Accademia è preparare i ragazzi per il college e le ragazze per la vita domestica e le responsabilità sociali. Il programma di studi è molto intenso per entrambi i sessi, con lo studio del latino, del greco, del francese, corsi d’inglese e matematica avanzata. Ellen dimostra talento e doti artistiche, per cui segue con successo corsi di disegno, pittura e musica. Appassionata della natura del suo paese, riproduce alberi, pesci, selvaggina e aspetti della vita quotidiana. Sposa nel 1861, a 21 anni, Evarts Worcester Farr, che ha conosciuto in Accademia. Il marito si trova presto coinvolto nella guerra civile che insanguina il paese e perde un braccio in combattimento. Alla conclusione della guerra civile Evarts Farr completa la propria formazione e diventa avvocato di primo piano. Viene eletto alla Camera dei Rappresentanti nel 1877 e fa una rapida carriera politica. Ellen, come moglie di un uomo in vista, diventa attiva in un certo numero di enti di beneficenza e organizzazioni sociali, soprattutto le Figlie della Rivoluzione Americana e l’Ordine della Stella d’Oriente, affiliato alla massoneria. Ha 3 figli: Ida Louise, Herbert Augustas ed Edith May. Alla morte del marito a soli 40 anni, nel 1880, per una polmonite, si trasferisce a Boston, dove rimane sino al 1887, cercando di mantenere la famiglia con il proprio lavoro di artista. Spostatasi a Pasadena, in California, inizia il periodo più produttivo della sua carriera. A Pasadena, per incoraggiamento di un manager locale, apre uno studio con annessa galleria per le esposizioni presso un albergo molto rinomato. Donna d’affari si rende conto che i turisti gradiscono un ricordo della loro permanenza, per cui dipinge nature morte con ricordi iconici della California: viti, cesti intrecciati, tamales messicani (involtini tipici della cucina del luogo), edifici coloniali spagnoli, paesaggi e soggetti popolari, particolarmente apprezzati. Diventa una degli artisti più significativi della città e membro vitale della sua comunità culturale. Fonda la Lega d’Affari delle giovani donne ed è attiva nello Shakespeare Club locale. Nel 1894 si accampa sull’Isola di Santa Catalina, facendo della propria tenda esotica un originale studio. Nel 1895 acquista un vigneto abbandonato a Pasadena, con una vecchia casa, che fa restaurare, creando un atelier pieno di oggetti affascinanti e piantando in giardino parecchi alberi di pepe, uno dei suoi soggetti preferiti. Il suo lavoro viene esposto alla California State Fair dal 1890 al 1892 e al Worlds Columbian Expo di Chicago del 1893. Nel 1906 s’imbarca per Napoli, sia per motivi di salute che per ammirare i capolavori europei. Muore a Napoli nel 1907. La sua bara viene in un primo momento caricata su una nave per tornare a casa, ma i marinai superstiziosi si rifiutano di partire con una persona morta a bordo. Qualcuno ha la brillante idea di mettere la bara in una cassa di grandi dimensioni facendola passare come “scultura” e caricandola quindi sulla stessa nave, per cui il corpo di Ellen può tornare nel paese natale.

Le sue opere sono conservate presso la Washington County Historical Society in Pennsylvania e nella Littleton Public Library.

farr_ellen_frances-pepper_trees_before_san_gabriel_missi~OMf09300~10475_20100615_213_61.jpg  72.jpgtumblr_nl80jcbfmj1u4tavto1_1280.jpg 5198.jpg113550.jpg  ellen-francis-burpee-farr-still-life-with-tamales-and-chili-peppers.jpgellen-francis-burpee-farr-poppies-in-american-indian-basket-with-urn-and-blanket-1.jpg H0045-L20528023.jpg images.jpg  ellen-francis-burpee-farr-portrait-of-falling-star.jpg ellen-francis-burpee-farr-portrait-of-a-cow.jpg 5890744_3_l.jpg H0045-L13553844.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...