Arte al femminile (176)

Ci sono artiste che passano come comete nel mondo dell’arte, lasciando preziose testimonianze del loro genio. Nell”800 frequenti sono le morti per parto e Joanna Mary Boyce è una giovane artista, che muore proprio per complicanze conseguenti alla nascita di un figlio.

Joanna Mary Boyce nasce a Londra nel 1831, figlia di George Boyce, un ex commerciante di vini, arricchitosi con un banco dei pegni, e di Anna. Sin dalla tenera età dimostra grande predisposizione per il disegno. A 18 anni entra nell’Accademia d’arte di Cary. Passa poi alla scuola di Newman Street, avendo come maestro James Matthews Leigh. Interrompe la propria formazione per alcuni anni per la malattia prima del fratello George, poi del padre, che muore. A 23 anni riprende gli studi. Il primo lavoro che espone in una mostra presso la Royal Academy è una testa a grandezza naturale, quella di Elgiva, nobildonna anglosassone. Nel 1855 parte per Parigi, dove frequenta un atelier artistico. Nel 1857 è in Italia e nel dicembre dello stesso anno sposa a Roma Henry Tanworth Wells. A Roma lavora su vari soggetti. Ha tre figli: Sidney, Alice e Joanna Margaret, che ritrae con grande affetto e realismo. Muore nel 1861, in seguito a complicazioni dopo la nascita del terzo figlio. La morte in così giovane età, 29 anni, la coglie in un momento di slancio e fiducia verso il proprio lavoro. La piccola raccolta di sue opere viene impoverita dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e si è salvato qualcosa in collezioni private.

Nel 1935 si è tenuta una mostra di suoi lavori presso la Tate Gallery.

Joanna Mary Boyce-783465.jpg

Boyce_bird_of_god_1861_0c.jpg

Boyce_elgiva.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...