Arte al femminile (174)

Contemporanea di Lilly Martin Spencer (v.n.173) è Ellen Robbins, maestra nella raffigurazione di fiori e foglie. Vive anche lei il periodo della guerra civile, ma nei suoi quadri vi è solo la bellezza dei fiori e delle foglie: un invito a guardare lo splendore della natura.

content.jpg

Ellen Robbins nasce nel 1828 a Watertown, nel Massachusetts, circa 9 miglia a ovest di Boston, ultima dei 7 figli di un imprenditore, che muore quando lei è ancora bambina. L’incendio della fabbrica paterna si unisce al lutto familiare, lasciando la famiglia in drammatiche condizioni economiche. Ellen inizia a lavorare molto presto come cucitrice, senza grande passione. Continua a pensare a una scatola di acquarelli regalatale da una zia e durante le sue visite a parenti nel New Hampshire, sperimenta la raffigurazione di fiori che osserva nelle sue passeggiate. Impara quest’arte come autodidatta e prende alcune lezioni private da Stephen Salisbury Tuckerman (pittore specializzato in pitture marine).

A 20 anni inizia a lavorare come illustratrice di libri e si specializza nella rappresentazione di fiori. Ottiene successo e per ogni testo, che contiene una media di 20 disegni, ottiene la cifra allora considerevole di 25 $. Decide quindi di passare dai fiori alle foglie d’autunno, con tutte le loro sfumature di colore. I suoi lavori sono di un realismo impressionante.

Amplia progressivamente le sue attività e vende dipinti originali presso un negozio di Boston. Il suo lavoro diventa di moda sia in America che in Inghilterra. Dipinge elementi botanici ispirati allo stile cinese, allora in voga, e decora mobili. Crea disegni per tessuti e piastrelle, oltre che sfondi per ricami. Nel 1850 inizia a insegnare pittura ad acquarello. Alla fine degli anni ’60, dopo l’introduzione della cromolitografia, viene assunta dal tipografo Louis Prang per creare una serie di fiori e foglie d’autunno da vendere come stampe. Attraverso le sue conoscenze di Boston, viene invitata a creare un fregio per il Wellesley College. Il crescente successo le permette di viaggiare e godere di periodi di vacanza in estate, trascorrendo molto tempo nel Maine e al largo della costa del New Hampshire, nella residenza estiva della scrittrice Celia Thaxter, luogo di ritrovo di artisti e scrittori. Si sposa nel 1858, ma non ci sono notizie sul marito: a lui dedica una collezione di disegni, in occasione del decimo anniversario di matrimonio, non indicandone il nome.

Nel 1873 fa un viaggio in Europa con la sorella. Nel 1896 pubblica una serie di articoli sul New England Magazine, riflettendo sulla sua vita. Titolo degli articoli è “Reminiscenze di un pittore di fiori”. Muore nel 1905 a Boston.

La Biblioteca Lenhardt del Giardino Botanico di Chicago ha 18 splendidi acquarelli della Robbins. Suoi lavori si trovano anche al Metropolitan Museum of Art.

220px-Wild_Flowers_No._1_(Boston_Public_Library).jpg full-905-623905.jpg H0077-L00485549.jpg robbins_ellen-fall_leaves~OMd71300~10595_20160114_0116_152.jpg 220px-Asters_(Boston_Public_Library).jpg Autumnal_Leaves_by_Ellen_Robbins.jpgAutumnal_Leaves_by_Ellen_Robbins.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...