Arte al femminile (171)

Mentre in Italia le donne si trovano coinvolte in vario modo nelle lotte risorgimentali (v.n.170), l’Inghilterra della seconda metà dell’’800 si caratterizza per un minor grado di conflittualità sociale e politica e una serie di conquiste democratiche che ne fanno un paese all’avanguardia sotto vari punti di vista. La condizione femminile rimane comunque arretrata: le donne non possono votare e citare qualcuno in giudizio. I diritti legali delle donne sposate sono simili a quelli dei figli. La proprietà personale che la moglie porta con sé al momento del matrimonio diventa irrevocabilmente di proprietà del marito, cui rimane anche in caso di divorzio. L’eventuale reddito della moglie lavoratrice appartiene interamente al marito e la patria potestà dei figli è affidata al padre, che può, a sua discrezione, proibire ogni tipo di contatto fra la madre e i suoi bambini. Gli imprenditori trovano più conveniente assumere donne e bambini, sottopagati e più docili: le condizioni di vita e di lavoro delle operaie sono massacranti. Alla fine del XIX° secolo si assiste a una rapida crescita del settore dei servizi e dell’amministrazione pubblica. Per le donne si amplia la possibilità di dedicarsi a lavori considerati socialmente onorevoli per loro, come la professione d’insegnante, di infermiera o di domestica.

Le artiste si pongono al di fuori della logica del tempo e perseguono i propri ideali di bellezza.

Mary Ann Elizabeth Duffield nasce nel 1819 a Bath, prima figlia di T.E. Rosenberg, pittore di paesaggi e miniature. Diventa pittrice in giovane età, specializzandosi nella rappresentazione di fiori e frutta. A 15 anni vince una medaglia d’argento assegnatale dalla Society of Arts. Espone i propri dipinti di fiori in modo continuativo dal 1848 al 1912 presso la Grosvenor Gallery. Nel 1850 sposa il pittore William Duffield, con cui collabora per anni, essendo anche lui specializzato in nature morte.

Nel 1856 pubblica il testo “ L’arte della pittura del fiore”, tradotto in varie lingue. Nel 1861 è eletta membro onorario del Royal Institute of Painters of Watercolours. Nel 1893 Mary Ann presenta alcuni suoi lavori alla Chicago World Exposition. Suoi lavori figurano nel volume Women Painters in the World. Muore nel 1914.

Suoi dipinti si possono ammirare nel Victoria and Albert Museum di Londra.

 f9d670b2b7570c48fa158f4a3ea63444.jpgduffieldpeoniesroseshollyhock.jpg H0027-L03219261.jpg H0298-L65980603.jpg lg_684240.jpg mary_ann_elisabeth_duffield_ri_nws_still_life_with_wild_pink_roses_d5534489h.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...