Amore di una volta…

l-amore-segreto.jpg paola-calvetti.jpg

L’amore segreto è un romanzo costruito come una sinfonia, con un preludio, quattro movimenti e un finale, quasi a rispecchiare l’ambiente in cui si svolge tutta la vicenda e la musica che accompagna i momenti più intensi della vita dei personaggi. La narrazione è particolare, perché è un intreccio di lettere: quelle che Costanza, la protagonista, scrive all’amica Gabriella e quelle che un tempo aveva scritto all’amante Andrea, violoncellista di successo

Lucrezia, mettendo ordine tra i libri del padre appena scomparso, scopre una scatola colma di lettere d’amore, che rivelano un sentimento tenuto segreto e durato tutta la vita. La ragazza decide di andare a trovare la signora che ha destato nel padre una passione così intensa, nascosta accuratamente. L’incontro tra le due donne, Lucrezia e Costanza, fa rivivere a poco a poco una storia bella e faticosa, fatta di silenzi, attese, incontri fugaci, interrotta per rispetto reciproco e verso le proprie famiglie.

“Preferisco vederlo morire, questa specie d’amore, piuttosto che lasciarlo vivacchiare come un omino storpio nascosto dal mondo.”

Costanza con il suo fascino, la sua grazia, riesce a conquistare l’affetto e la comprensione di Lucrezia…

Una storia romantica e delicata, come una melodia d’altri tempi!

 Paola Calvetti, giornalista, ha lavorato alla redazione milanese del quotidiano “la Repubblica”. Dal 1993 al 1997 ha diretto l’Ufficio Stampa del Teatro alla Scala e, in seguito, è stata direttrice della comunicazione del Touring Club Italiano. Oggi scrive per il “Corriere della Sera” e il settimanale “Io Donna” e cura la Posta del cuore del settimanale “TuStyle”. Finalista al premio Bancarella con il romanzo d’esordio, L’amore segreto, nel 2000 ha pubblicato L’Addio, nel 2004 Né con te né senza di te, nel 2006 Perchè tu mi hai sorriso (tutti oggi in edizione ebook Mondadori) e nel 2009 Noi due come un romanzo (Mondadori), seguito nel 2012 sempre per Mondadori da Olivia, ovvero la lista dei sogni possibili.

 “I miei romanzi sono molto diversi uno dall’altro, ma sono tutte storie d’amore: mi vengono così! All’inizio me ne vergognavo un po’, ora non più, perché mi rendo conto che di bei libri d’amore se ne scrivono sempre meno…Di amore, in senso alto e lato, non solo inteso come relazione di coppia, non si parla più. Oppure se ne parla a sproposito, in maniera volgare. E invece i sentimenti possono essere degli ottimi risolvi-crisi: ascoltare di più il cuore, quando la ragione è in difficoltà e non sa più darci risposte, può essere di grande aiuto.”

Annunci

5 pensieri su “Amore di una volta…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...