Arte al femminile (139)

Ellen e Rolinda Sharples (passione artistica trasmessa da madre a figlia)

Rolinda-Sharples-selfportrait-wMother_1820.jpg

Ellen Wallace (1769-1849) è la terza moglie del pittore James Sharples, di cui è stata allieva. In famiglia sono tutti pittori: i due figli della coppia, James e Rolinda (1793-1838), e i figli dei due precedenti matrimoni, Giorgio e Felix. I due artisti decidono di emigrare negli Stati Uniti nel 1794, perché là c’è una crescente domanda di ritrattistica, ma il viaggio è disastroso in quanto la nave è requisita da un corsaro francese e i Sharples sono tenuti prigionieri a Brest per ben 7 mesi. Arrivati fortunosamente a Washington, ottengono parecchie commissioni, anche da personaggi illustri. Ellen si specializza nei ritratti in miniatura. Aumentando la concorrenza tra pittori, i Sharples si trasferiscono a Philadelphia e a New York, utilizzando per i loro viaggi un carro appositamente costruito per trasportare la famiglia, gli averi e tutto il materiale del laboratorio di pittura. Ellen comincia presto a formare personalmente la figlia Rolinda nel disegno e nella pittura. I figli si uniscono all’impresa di famiglia ancora adolescenti. Rolinda ha solo 13 anni quando inizia ad avere le prime commissioni. Crea ritratti a pastello di piccole dimensioni e fa copie in miniatura dei dipinti del padre. Nel 1801 la famiglia torna a Bath, per timore della guerra franco-americana. Rolinda, oltre agli insegnamenti della madre, che riguardano disegno, lettura, scrittura, geografia, francese…, ha un’insegnante che la segue privatamente in aritmetica e filosofia. Nel 1806 i Sharples cercano di tornare in America, ma anche questa volta il viaggio è drammatico, perché la nave è danneggiata da una tempesta e deve rientrare in porto. Ripartiti fortunosamente, vivono per un po’ di tempo a New York, nel New Jersey e in Pennsylvania. Nel 1811 muore il marito ed Ellen torna in Inghilterra con i figli, stabilendosi a Clifton. La carriera di Rolinda si orienta su soggetti più ambiziosi di quelli della madre: grandi ritratti e scene di genere. Rolinda muore di cancro al seno nel 1838 e per Ellen è una tragedia e la perdita le lascia un vuoto incolmabile. Muore nel 1849, lasciando una cifra considerevole all’Accademia di Bristol per la promozione delle Belle Arti.

Rolinda, eletta membro onorario della Society of British Artists nel 1827, è una delle prime artiste donne ad affrontare composizioni con più figure. I suoi dipinti di gruppo sono curati nei minimi dettagli. Le sue scene del Regency Bristol Hotel sono considerate registrazioni accurate della società del tempo. Dipinge anche angoli di natura e animali di piccole dimensioni.

 220px-Rolinda_Sharples_Clifton.jpg

bst_rwa_pcf4_slide.jpg da6493ec3ab5600af3ac743d8b7f29fc.jpg

3366993931_d20424e3fc_z.jpg

Annunci

2 pensieri su “Arte al femminile (139)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...