Un giallo in “Paradiso”…

8432952  220px-Alicia_Giménez-Bartlett_-_Salon_du_livre_de_Paris_-_2013

Serpenti nel Paradiso è un altro piacevole romanzo della Giménez. In questo caso il crimine avviene in un quartiere “bene” di Barcellona, il “Paradis”, fatto di ville ordinate ed eleganti, coppie belle e ricche, bambini radiosi e rubicondi, domestiche straniere, carriere dorate, passatempi costosi…In una piscina, colpito alla testa, viene trovato il corpo di un giovane uomo, Juan Luis Espinet, padre di famiglia apparentemente virtuoso, avvocato famoso, bello e atletico. L’ispettrice Petra Delicado e il suo vice Fermin Garzon non riescono a trovare un movente per questo assassinio, perché tutto sembra troppo pulito e perfetto. A complicare le cose vi è l’impegno per la visita del Papa a Barcellona e una faida tra famiglie gitane.

Petra si concentra su tre donne: l’inconsolabile vedova, l’amica Malena, donna di casa perfetta e Rosa, donna in carriera, con un inappagato desiderio di maternità. Alla fine il Paradis si rivelerà un nido di serpi…

«È facile tirare un calcio in una pozza maleodorante, ma avvicinare la punta del piede al laghetto dei cigni è un’altra cosa»

Anche questa storia è un poliziesco in forma di commedia, secondo lo stile della Gimenez- Bartlett: descrizioni vivide d’interni ed esterni, predominio del dialogo e dell’azione, simpatiche schermaglie verbali tra Petra e Firmin. Una lettura piacevole, avvincente e divertente!

Alicia Giménez- Bartlett nasce ad Almansa nel 1951 e vive a Barcellona dal 1975. Si laurea in letteratura e filologia moderna all’Università di Valencia e consegue il dottorato in letteratura all’Università di Barcellona. Dopo aver insegnato letteratura spagnola per tredici anni, si dedica completamente alla scrittura. Ha scritto diverse opere, sia saggi che romanzi. Esordisce nel 1981 con uno studio sullo scrittore spagnolo Gonzalo Torrente Ballester. Il suo primo racconto, Exit, viene pubblicato nel 1984. Nel 1997 vince il premio Femenino Lumen con Una stanza tutta per gli altri e viene consacrata come una delle più importanti scrittrici spagnole. La sua fama però è legata alla serie di romanzi polizieschi che hanno come protagonista Petra Delicado, ispettrice della polizia di Barcellona, che affronta casi complicati, con l’aiuto del viceispettore Fermin Garzon. Nel 2011 vince il premio Nadal per Donde nadie te encuentre, dedicato alla figura storica di Teresa Pla Meseguer, detta La Pastora, ermafrodito ed esponente della resistenza antifranchista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...