Arte al femminile (106)

Il movimento neoclassico inizia a metà del millesettecento come reazione allo stile decorativo del movimento rococò. A differenza dell’eccesso sgargiante di quest’ultimo, i dipinti neoclassici presentano linee pulite, colori più taglienti. Vi è un alto uso del chiaroscuro, una tecnica che gioca con il vivido contrasto tra colori chiari e scuri, che fornisce un senso di dramma alla pittura e che contribuisce a portare in vita la multidimensionalità degli oggetti. Governata dagli ideali dell’Illuminismo, l’arte neoclassica è intellettuale e composta.

Anna Dorothea Lisiewska Therbusch (sorella di Anna Rosina de Gasc, v.n.104)nasce a Berlino nel 1721, figlia del ritrattista Georg Lisiewski (1674-1751), che le fa da maestro nella fase iniziale della sua esperienza di pittrice. Per perfezionare la propria tecnica, Anna Dorothea si reca a Parigi, dove frequenta la scuola di Antoine Pesne. Sposa Friedrich Therbusch, da cui ha quattro figli. Il marito ha un’osteria e Anna inizialmente lo aiuta in quest’attività, ma ben presto lo lascia per tornare alla sua arte. Nel 1760 viene nominata pittore di corte dal duca Carlo Eugenio di Wurttemberg a Stoccarda. In breve tempo completa 18 dipinti per la galleria degli specchi del castello: ritratti e scene mitologiche. Nel 1763 viene chiamata a Mannheim, presso Carl Theodors von der Pfalz, cui fa anche un ritratto. Nel 1764 lavora a Berlino. Nel 1765 si trasferisce a Parigi, dove trova un ambiente stimolante, tanto che il periodo parigino viene considerato come il più produttivo. Parigi è una città costosa e Anna Dorothea si trova in difficoltà finanziarie. Nel 1767 è accettata come membro della Royal Academy. Lascia Parigi nel 1768, perché fortemente indebitata: nello stesso anno entra nell’Accademia di Vienna. Nel 1769 torna a Berlino, dove lavora per Federico II di Prussia e Caterina II di Russia. Dal 1773 collabora con il fratello Christian Friedrich Reinhold Lisiewski. Muore nel 1782.

Anna Dorothea è specializzata in ritratti (tra cui autoritratti) e in rappresentazioni mitologiche. Di lei rimangono 200 opere, con 85 ritratti di sicura attribuzione. Si distingue per le pennellate decise con cui descrive le stoffe, il disegno delle dita, gli incarnati luminosi. Eccezionali e moderni per la sua epoca i ritratti di carattere realistico-borghese, mentre anche i grandi ritratti ufficiali sono di alto livello per colore e concezione. Molti suoi lavori si trovano all’Eremitage a San Piteroburgo.

 762px-Anna_Dorothea_Therbusch_001 liszewska_therbusch_anna_dorothea-giallo_e_blù_con_un_mazzo_di_fiori~OM317300~10509_20070424_38A70424_201Anna-Dorothea-Therbusch-Wilhelmine-Encke-Countess-Lichtenau-2--Sbacchantinliszewska_therbusch_anna_dorothea-monsieur_bouchard_et_son_épouse_née_e~OM82d300~10529_20121212_20132_71 liszewska_therbusch_anna_dorothea-portrait_of_a_gentleman_half_length_w~OM31f300~10157_19981028_8173_269 Anna-Dorothea-Therbusch-Kurfurst-Karl-Theodor-von-der-Pfalz-2-Anna-Dorothea-Therbusch-Portrait-of-Jacob-Philipp-Hackert-2- liszewska_therbusch_anna_dorothea-ritratto_di_anziana_donna_che_mette_u~OM897300~10509_20070424_38S70424_428selbstbildnis_A liszewska_therbusch_anna_dorothea-junger_schäfer~OM98c300~10303_20080704_73-139_304

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...