Un romanzo dai sapori orientali…

caffe-babilonia-di-marsha-mehran-L-HvXwvk marsha-mehran

Il romanzo è ambientato nel 1986. Tre sorelle sono state costrette ad abbandonare Teheran in seguito alla rivoluzione iraniana. Dopo un viaggio difficile e pericoloso approdano a Londra e infine in una cittadina irlandese, Ballinacroagh. La loro intenzione è aprire un caffè-ristorante di cucina mediorientale. La primogenita Marjan unisce l’esperienza di cuoca in un locale londinese alle ricette della tradizione persiana. La secondogenita Bahar nasconde un segreto: il timore che il violento marito, sposato per un colpo di testa durante i giorni della rivoluzione e quasi subito abbandonato, riesca a raggiungerla. La sorella più giovane, la quindicenne Layla, deve ancora completare gli studi e vive gli entusiasmi dell’età, s’innamora di un coetaneo, Malachy McGuire. Il problema è che il ragazzo è figlio di Thomas, proprietario del pub Paddy McGuire’s, porta a porta con il Caffè Babilonia. Prima dell’arrivo delle sorelle Aminpour, l’uomo si era messo in testa di coronare un sogno di gioventù: allargare il proprio locale con uno spazio adibito a discoteca, ma il caffè Babilonia sconvolge i suoi piani. L’opinione pubblica si divide a metà: da una parte i frequentatori del Caffè Babilonia, dall’altra i clienti tradizionalisti del Paddy McGuire’s….

Sono tanti gli elementi positivi in questo libro: l’eleganza della scrittura, la delicatezza e lo humor con cui l’autrice riesce a trattare i conflitti razziali e culturali, gli “aromi” e le ricette che introducono ogni capitolo. Una lettura “fresca”, particolarmente adatta a questa calura estiva!

Nei suoi romanzi Marsha Mehran mescola “cucina persiana e vita irlandese. Lei stessa racconta: “Volevo scrivere un romanzo felice, qualcosa che facesse felice chi lo legge – spiegava qualche tempo fa l’autrice al The Irish Times a proposito della genesi del libro – niente di letterario, solo qualcosa che mi rendesse felice: quando cucini per qualcuno è come se gli donassi il tuo cuore – o almeno, è così per i persiani”.

Nata a Teheran l’11 novembre 1977, Marsha Mehran lascia l’Iran nel 1979 con tutta la famiglia a causa della rivoluzione iraniana. La scrittrice trascorre la giovinezza in Argentina, dove i genitori aprono un caffè mediorientale. Si reca poi negli Stati Uniti, studiando in un’Università privata scozzese. Vive in Australia e in Irlanda, dove si stabilisce dopo il matrimonio, nel 2006, con Christopher Collins, da cui si è poi separata. Muore improvvisamente a soli 36 anni nell’aprile 2014.

Ha scritto tre romanzi: Caffè Babilonia, Pane e acqua di rose e Istituto di bellezza Margaret Thatcher. Tutti questi libri hanno ottenuto grande successo di critica e di pubblico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...