Intrighi al pianoforte

-1minh-tran-huy1

Questo romanzo trae ispirazione dalla storia vera di Joyce Hatto, la misteriosa pianista britannica malata di cancro, che nel 2007 lasciò più di un centinaio di CD, rivelatisi poi al decriptaggio elettronico una truffa abilmente architettata. Minh Tran Huy costruisce un affascinante racconto, in cui, come in un gioco di specchi, si alternano la voce del marito della protagonista e gli articoli di giornale sul caso di quest’ultima.

Anna Song, la protagonista, entra in scena ancora bambina, rivelando straordinarie doti musicali. La sua vicenda è narrata dal marito Paul Desroches, amico d’infanzia, da sempre innamorato di lei. Quando Anna muore, stroncata dal cancro all’età di 33 anni, Paul, musicologo e creatore di una piccola etichetta discografica, spedisce alla stampa specializzata centodue CD di sonate per pianoforte che dichiara registrati da Anna negli ultimi anni della sua esistenza. I brani – preludi, concerti, fughe di Bach, valzer di Chopin – gettano scompiglio nel mondo della musica. L’oscura pianista nata alla periferia di Parigi da genitori vietnamiti emigrati negli Stati Uniti, allieva di un musicista di origine russa emigrato anche lui in America, concertista estranea ai circuiti ufficiali della musica viene innalzata agli onori della cronaca come una delle massime artiste del secolo.

Un giorno, però, preceduto da dubbi, insinuazioni, mezze rivelazioni, scoppia lo scandalo: le registrazioni si rivelano un collage di esecuzioni abilmente rielaborate di una decina di grandi interpreti.
Chi ha prodotto i CD è Paul Desroches, il marito. A questo punto la storia si tinge di giallo: Perché l’ha fatto? Anna Song è veramente esistita? L’intera storia è frutto della fantasia del produttore? Come mai il nome della pianista non risulta in alcun ospedale?

Una storia intensa e struggente!

Minh Tran Huy è nata nel 1979 a Clamart, vicino a Parigi. Dopo aver fatto studi classici e aver conseguito due master, diventa vicedirettore presso il Literary Magazine, un mensile di letteratura e filosofia. Nel 2007 ha pubblicato il suo primo romanzo, “La Princesse et le Pecheur”, in cui una storia d’amore e amicizia offre lo spunto per recuperare racconti popolari vietnamiti. Nel 2008 ha dato alle stampe una raccolta di racconti e leggende sul Vietnam, “Le lac né en une nuit”. “La doppia vita di Anna Song” ha riscosso in Francia, al suo apparire, un notevole successo di pubblico e di critica. Il suo terzo romanzo è “Turista per caso”, pubblicato nel 2014, che “srotola” una storia di famiglia all’insegna del vagabondaggio. La scrittrice ha ricevuto molti riconoscimenti in Francia e all’estero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...