Vivere per un sogno

cop   pic2

mariarosacutrufelli“La donna che visse per un sogno” racconta la storia, in parte reale in parte romanzata, degli ultimi quattro mesi (dal luglio al novembre 1793) di Marie Olympe de Gouges, una delle poche donne ad aver avuto un ruolo attivo nella Rivoluzione Francese. Autrice della Carta dei diritti delle donne, di saggi ed opere teatrali, la de Gouges viene ghigliottinata il 3 novembre 1793, dopo un processo sommario, per aver pubblicato e fatto affiggere un manifesto con il quale proponeva che fossero i cittadini a decidere quale forma di governo preferissero. La storia è raccontata a più voci: la stessa Olympe, la moglie del figlio Pierre, Hyacinthe, la fedele serva Justine, la giovane che la denuncia e una galleria di personaggi che hanno modo di incontrare l’accusata (prigioniere, popolane, spie, artiste e spettatrici…). Le voci sono tutte femminili: un maestoso coro che narra la bellezza e insieme l’orrore di un tempo che faticosamente spalanca le porte al cambiamento sociale e alla modernità. Su tutto e tutti emerge la straordinaria figura della protagonista: tenera e intransigente, spavalda e schiva, profondamente convinta delle proprie idee, fiera e aliena da compromessi. Sino alla fine combatte per far valere il diritto alla libertà di pensiero. “Io sono solo una donna” scrive quando è ormai prossima alla fine. “Una donna che ha voluto essere qualcuno.”

Maria Rosa Cutrufelli, nata a Messina, si è laureata in lettere presso l’università di Bologna e vive attualmente a Roma. Oltre a questo, ha pubblicato altri quattro romanzi. Con La donna che visse per un sogno, Frassinelli 2004, che è stato finalista nella cinquina del Premio Strega, ha vinto il Premio Donna-Città di Alghero, il Premio Racalmare-Sciascia, la selezione del Premio Volponi e quella del Premio Penne. Ha scritto: La Briganta (2005), Complice il dubbio (2006) e D’amore e d’odio (2008), vincitore del premio Tassoni. Autrice anche di due libri di viaggio e di numerosi saggi, ha curato antologie di racconti e scritto diversi radiodrammi per la RAI. I suoi libri sono stati tradotti in inglese, francese, tedesco, portoghese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...