Arte al femminile (19)

JbellVP2  images

images-1

VANESSA Stephen Bell, sorella maggiore della più famosa Virginia Woolf, nasce nel 1879 a Londra. Il padre, sir Leslie Stephen, è colto, appassionato di storia e studi classici, la madre Julia è molto bella, laboriosa e attenta al benessere della famiglia. Julia Princep Duckworth ha sposato sir Stephen in seconde nozze ed ha già tre figli: George, Stella e Gerald. Con sir Stephen ha quattro figli: Vanessa (1879), Thoby (1880), Virginia (1882) e Adrian (1883). Julia muore nel 1895, in seguito ad un attacco d’influenza, trasformatosi in febbre reumatica: la famiglia è sconvolta da questo evento e il padre si chiude in se stesso e trascura un po’ i figli. Nel 1896 Vanessa inizia a studiare disegno presso la Arthur Cope School of Art, frequentandola tre volte alla settimana. Fortissimo è il suo rapporto con la sorella Virginia, con cui trascorre molto tempo: lei dipingendo e Virginia scrivendo. A 18 anni è una vera bellezza, con un forte senso dell’umorismo e arguzia, molto corteggiata. Dopo la morte del padre, nel 1904, le due sorelle e i fratelli Thoby e Adrian si trasferiscono, per motivi economici, nel distretto di Bloomsbury, dove entrano in contatto con molti intellettuali, formando un proprio circolo culturale. Nel 1907 sposa Clive Bell, critico d’arte, da cui ha due figli: Julian e Quentin. Coppia aperta, entrambi i coniugi hanno altre relazioni sentimentali: Clive corteggia anche Virginia, che si limita ad avere con lui un rapporto epistolare. Vanessa dipinge in modo innovativo, mostrando l’influenza del post-impressionismo, di Matisse e del cubismo. Si appassiona anche di arredamento d’interni, di design decorativo. Molto importante è l’influsso di Roger Fry, esperto d’arte, con cui ha una relazione tormentata, che la porta ad un periodo di depressione. Nel 1913 con Roger Fry e Duncan Grant forma gli Omega Workshop, vetrina d’arte d’avanguardia. Instaura un rapporto sentimentale e di collaborazione artistica con il pittore bisessuale Duncan Grant, con cui ha la figlia Angelica. Grant ha come amante David Garnet: durante la guerra Duncan, David e Vanessa si trasferiscono a Charleston, nel Sussex, dove i due uomini, obiettori di coscienza, lavorano la terra per sfuggire alla chiamata alle armi. Nel 1937 muore il figlio Julian, andato come volontario in Spagna durante la guerra civile contro la volontà della madre e la tragedia sconvolge la vita di Vanessa. La pittura costituisce in questo periodo una forma di consolazione. Nel 1941 muore suicida la sorella Virginia, che le lascia una lettera piena di affetto. Da questo momento Vanessa si dedica ancora di più alla pittura e si chiude in una specie di isolamento, mantenendo rapporti affettuosi solo con figli e nipoti. Muore a 81 anni per un attacco di bronchite, nel 1961, a Charleston Farmhouse.

Anticonformista, vitale, con il coraggio della sperimentatrice, è tra i primi artisti inglesi a comprendere il grande messaggio della pittura delle avanguardie francesi. Vanessa Bell ha segnato in modo determinante, con la sua personalità e la sua arte, il gruppo di Bloomsbury e l’arte inglese degli inizi del ‘900. Inizialmente legata a soggetti di tipo naturalistico, sceglie poi come temi interni e ritratti pieni di pensosa intensità

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...