Un giallo originale

b9f29d7egiuliabeyman    -1

“Prima di dire addio” inizia con l’uccisione del detective Joe Cooper in quella che sembra una rapina in banca. La moglie Nora, oltre alla notizia della morte violenta del marito, deve affrontare una sorpresa dolorosa: un avvocato le comunica che il defunto ha messo in vendita la loro casa ed ha intascato un anticipo consistente, che non ha depositato nel conto comune. Prende così avvio la storia, perché Nora sembra ricevere messaggi dall’al di là, dal suo Joe, che rivendica la propria innocenza in quello che sembra un torbido affare. Un po’ alla volta Nora scopre che cosa si nasconde in quel posto tranquillo, in mezzo al verde…

Una bella storia, un bel giallo con un finale inaspettato.

 

Inizio della vicenda:

Boston, 23 luglio

«Nora… Ci sei?»

Il detective Joe Cooper rimase qualche secondo in ascolto prima di arrendersi al silenzio che arrivava dall’altro capo del filo. Non amava le segreterie telefoniche, neanche quella di casa sua, e rimettendo in tasca il cellulare pensò che come sempre avrebbe avuto altre occasioni per salutare sua moglie.

Spense sotto la scarpa la sigaretta non ancora finita e per l’ennesima volta si ripromise di smetterla con quel vizio ormai fuori moda. Un attimo dopo entrò in banca e salutò con un cenno la guardia giurata appena uscita dall’ufficio del direttore.

«Sono solo le nove e hai sentito già che caldo? Stanotte non tirava un filo d’aria.»

Rick Clancy, un omone sul metro e novanta con la faccia da bambino, gli rispose con un mezzo sorriso.

«Tanto non avrei dormito lo stesso. Mio figlio sta mettendo i primi denti e ci ha tenuti svegli fino all’alba.»

«Sono sei mesi che non faccio un’intera nottata di sonno», concluse poi con una smorfia che tradiva l’orgoglio del neo-papà.

Il pensiero di Joe andò alla sua Meg.

«Consolati. Arrivano a trent’anni e neanche te ne accorgi.»

 

Giulia Beyman è una giovane scrittrice, che sta ottenendo giudizi di critica molto favorevoli. Intraprendente e curiosa, dopo il liceo classico ha frequentato un corso per stilisti, si è iscritta alla facoltà di architettura e poi a quella di Lettere: insoddisfatta anche di questo si è dedicata a lavori di segreteria. Ha frequentato una scuola di giornalismo, un seminario di scrittura con Dacia Maraini e uno stage per sceneggiatori della Rai. Insieme ad un’amica ha inventato una piccola casa editrice che ha avuto vita breve. Ha lavorato per una decina di anni come giornalista e come sceneggiatrice televisiva. Ha infine trovato la propria strada, quella di narratrice.

Attualmente vive tra Roma e la Toscana con il marito, il figlio e gli amati gatti. Ha inventato il personaggio di Nora Cooper, protagonista dei suoi romanzi, agente immobiliare con il dono di comunicare con l’aldilà.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...