Altra lettura “estiva”…

profumonotti_nilo 188882_188625331181160_5305416_n

“Il profumo delle notti sul Nilo”ha fatto la sua comparsa in libreria, in prima edizione, nell’ormai lontano 1997.

Gli elementi da cui prende spunto la storia sono: un vecchio baule da viaggio, un arazzo egiziano, un diario rilegato, un pacchetto di lettere, un fascio di giornali inglesi e arabi dei primi del Novecento. Sono frammenti di un passato intenso e passionale. Rinasce così la storia di un amore travolgente, che ha come protagonisti Lady Anna e Sharif Pasha. Tutto si era svolto in un Egitto piegato dal colonialismo inglese, incurante della dignità del popolo egiziano, dei suoi ideali, della sua cultura. L’Egitto è l’altro protagonista del romanzo, coi suoi profumi, coi suoi colori, il tutto esaltato da quel contrasto tra antico e moderno che ancora oggi è caratteristico di questo paese. Il viaggio di Lady Anna in Egitto era iniziato da Alessandria, nei primi anni del ‘900. Un viaggio che aveva lo scopo di attenuare il dolore causato dalla prematura scomparsa del marito, lasciatosi letteralmente morire, a seguito degli orrori vissuti in prima persona nella guerra contro il Sudan. Ma né la mediterranea Alessandria, né la frenesia del Cairo riescono a riempire il vuoto con cui Anna è costretta a combattere. Soltanto il Sinai, il calore dei suoi giorni, il freddo delle sue notti, i colori accesi delle sue albe e dei suoi tramonti, come anche la sensazione di poter sfiorare le stelle del suo cielo consentono ad Anna di rinascere a nuova vita. Anna scopre l’amore di Sharif Basha el-Baroudi, importante esponente della borghesia egiziana: è l’incontro fra due culture in antitesi, tra due lingue diametralmente differenti. A distanza di quasi un secolo, è Isabel, nipote di Anna, insieme ad Amal, discendente di el-Baroudi, a rivelare il contenuto, gelosamente conservato, del baule. Si ricongiungono così i fili della storia di due famiglie, che hanno intrecciato in maniera ormai inscindibile il loro destino e che continuano a legare appassionatamente i rispettivi componenti.

Ahdaf Soueif nasce in Egitto nel 1950, da una famiglia musulmana appartenente alla borghesia intellettuale del paese. Trascorre in Inghilterra alcuni anni dell’infanzia, periodo in cui si forma sui classici della letteratura inglese e anche di quella araba. In Inghilterra torna poi per gli studi post-laurea, e continua tuttora a vivere, “a metà” tra l’Egitto e l’Inghilterra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...