Giovani scrittrici

Immagine Immagine

“È proprio così grande, a volte, l’insicurezza dell’uomo sulle proprie scelte? Tanto da lasciarsi travolgere dagli eventi? Abbiamo necessariamente bisogno di spunti superiori, di sicurezza, di sproni? Quanto è bello riuscire a tenere fede alle proprie scelte, dire di no, voltarsi avanti e procedere lungo la strada che stavamo percorrendo? Perché gli incredibili eventi che a volte si abbattono sulle nostre vite sotto forma di coincidenze ci rendono così vulnerabili, facendoci magari perdere la ragione? C’è chi pensa che le coincidenze altro non siano che segni di un destino più grande, segni che, se colti, possono cambiare la direzione della nostra vita. E perché mai le coincidenze che a noi sembrano particolarmente importanti dovrebbero cambiare la direzione della nostra vita? Probabilmente, se accade, è perché la vecchia direzione non ci allettava particolarmente. Tuttavia, la vita ci metterà sempre di fronte a scelte che ci sembreranno importanti, a bivi, a incroci, a sentieri invitanti. Vogliamo stare lì a cambiare strada tutte le volte o forse prima o poi riusciremo a camminare lungo un sentiero rettilineo, dritti fino alla fine?” (da “Quel ridicolo pensiero”)

Carina, la protagonista del romanzo, è una giovane scrittrice, che rimane sconvolta da un incontro fatto durante la presentazione del suo primo romanzo, Destini. In seguito a quell’incontro mette in discussione la sua vita e le sue scelte, sino a che un viaggio con le sue migliori amiche non la riporta alla realtà, facendole apprezzare quello che stava inconsapevolmente distruggendo. Il breve viaggio fornirà la risposta ai suoi dubbi, facendole capire la differenza tra realtà e illusione.

Un romanzo che vuole comunicare l’importanza di saper scegliere, di saper dire no a quei “ridicoli pensieri” che spesso si insinuano nella mente senza chiedere il permesso, scombussolando l’equilibrio di una vita intera.

Scrittura agevole, ironica e scorrevole: l’ho letto in poco tempo, perché piacevole e “fresco”.

“Sono cresciuta con la certezza che gli ostacoli non vadano mai aggirati, ma superati, e con la certezza che quando hai un dubbio, per piccolo che sia, devi andare fino in fondo, perché mettendolo da parte si rischia di farlo ritornare più grande di prima. Sarebbe peggio. Quindi, se c’è una fiamma da spegnere è meglio farlo subito, prima che diventi un grosso incendio”. (da “Quel ridicolo pensiero”)

Simona Giorgino ha pubblicato nel 2012 il suo primo romanzo, “Jeans e cioccolato”, seguito poi da “Quel ridicolo pensiero” e dal racconto “Shaila”. Laureata in mediazione linguistica, specializzata in Traduzione e Interpretariato di inglese e arabo, è appassionata di animali, di arte, di fotografia e di moda. Gestisce un blog letterario che sostiene autori emergenti e le loro opere.

 Parto a scrivere da una mia emozione del momento, o da qualcosa che mi è capitato o a cui ho assistito, per poi lasciare alla fantasia il lavoro di proseguire con la storia. Anche per “Quel ridicolo pensiero” è stato così: quando l’ho scritto, stava per uscire ufficialmente il mio primo romanzo, e così, immaginando come sarebbe stata la fantastica avventura della pubblicazione, ho creato questo personaggio che, proprio come me, ha pubblicato un libro. La fantasia poi ha fatto tutto il resto ed è arrivata a metter su la storia di Carina!… Il messaggio di base che i miei scritti comunicano ha a che vedere con il non perdere mai la speranza, specialmente in ambito sentimentale, con il fatto che l’amore può fare dei giri immensi prima di approdare nella nostra vita. Però alla fine arriva, le cose si sistemano, ed è tutto ok. Insomma, senz’altro i miei scritti vogliono comunicare qualcosa di positivo, vogliono far credere che le storie possono (e devono) finire bene.

Annunci

4 pensieri su “Giovani scrittrici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...