ImmagineAvevo letto in passato altri due romanzi di Andrea Vitali, “Il segreto di Ortelia” e “ La figlia del podestà”, che mi avevano lasciato abbastanza indifferente. Questo romanzo invece mi è piaciuto, l’ho trovato divertente.

Un paese sul lago è messo a soqquadro dall’arrivo di due misteriose sorelle, Giovenca, bellissima e Zemia, di una bruttezza inimmaginabile, che aprono una merceria. Il povero Geremia, docile ragazzone che in trentadue anni non ha mai dato problemi, perde la testa per la Giovenca e da lì si sviluppano tutta una serie di avvenimenti, che si concludono in modo tragicomico. Personaggi dai nomi strani, ben caratterizzati, fanno da contorno a una vicenda ricca di imprevisti. Come gli altri romanzi anche questo è ambientato sul lago, a Bellano: siamo nel 1915, ma la grande guerra si sente poco, se non per le conseguenze su alcuni personaggi.

Andrea Vitali dice che “il profumo del lago….amplifica le sensazioni, le attese oppure i ricordi…”, egli infatti “cattura l’essenza della quotidianità lacustre…”

“Il tuo villaggio è il centro del mondo, racconta il tuo villaggio e racconterai il mondo.” (L. Tolstoj)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...